Lavoro

In merito ai vincitori del concorso per vice ispettori della Polizia di Stato, inizialmente 1400 e successivamente aumentati a 1874, i quali si apprestano alla partecipazione al 9° corso di formazione, con una serie di  note Ministero dell’interno ha precisato quanto segue. Sul tema del trattamento economico dei frequentatori del 9° Corso per Vice Ispettori della Polizia di Stato, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha formalmente disposto che ai suddetti corsisti non verrà riconosciuto il trattamento di missione ai sensi della L. 86/200, ma verranno invece posti in aspettativa speciale ex art. 28 della L. 668/86. Le note del Ministero…
Il Consiglio di Stato ha riconosciuto la correttezza della tesi difensiva prospettata dallo Studio Bonetti e Delia circa l’esistenza di evidenti vizi di violazione dell’anonimato che hanno caratterizzato le prove scritte del concorso per 559 agenti di polizia. Come avevamo già chiarito, l’intera prova di selezione degli aspiranti allievi poliziotti si presentava affetta da manifeste illegittimità che avevano consentito a centinaia di nostri ricorrenti di prendere parte alle successive prove selettive, nonostante fossero stati esclusi da un test preselettivo contrastante con i più elementari principi della correttezza dell’azione amministrativa e della trasparenza. Invero, in sede di conferma della misura cautelare…
Mercoledì, 02 Agosto 2017 17:21

Un'altra vittoria all'insegna della legalità

Scritto da
Pubblicato in Lavoro
I ricorrenti ANIP-ITALIA SICURA passano alle prove successive del Concorso per 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato. In data 7 agosto 2017 i ricorrenti ANIP-ITALIA SICURA esclusi dalle prove fisiche sono stati ammessi alle visite psicoattitudinali grazie ai provvedimenti cautelari ottenuti in virtù del patrocinio degli Avv.ti Bonetti, Delia e Carlone. Il giudizio di verificazione ha confermato che i ricorrenti esclusi per un eccesso di massa grassa corporea erano stati valutati in modo illegittimo da macchinari non idonei. Si è concretizzata quindi, un'altra vittoria dell’ANIP-IT ALIA SICURA che già con il patrocinio degli stessi avvocati, avevano ammesso al concorso…
TUTELA E GARANZIE PER I PARTECIPANTI AL CONCORSO PER 559 ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO In seguito alle vicende che hanno rilevato vizi nelle procedure concorsuali di selezione ed in particolare anomalie riscontrate negli accertamenti per l’idoneità fisica dovute a numerosi malfunzionamenti della strumentazione utilizzata per l’esame bioimpenziometrico, tre candidati, esclusi per mancanza dei requisiti fisici previsti dal bando, sono stati seguiti dagli Avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Riccardo Carlone dell´ANIP –ITALIA SICURA ed hanno fatto ricorso avverso l’esclusione. Il T.A.R. del Lazio, all’esito della camera di consiglio del 11 luglio 2017, ha accolto i ricorsi individuali. Il…
Vi rappresentiamo che è ancora possibile aderire al ricorso collettivo avverso l'illegittimo annullamento delle prove per il concorso per la Polizia Penitenziaria. Le adesioni sono ancora aperte per chi non ha ancora intrapreso azioni legali. Si precisa che trattasi di ricorso collettivo qualora vi fossero peculiarità le stesse verranno proposte individualmente previo accordo. DI CHE RICORSO SI TRATTA? Concorso per il reclutamento di n. 300 allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria del ruolo maschile nonché di n. 100 allievi del ruolo femminile che si è svolto il 20-21-22 aprile. Il Ministero con decreto del 22 giugno 2017 ha annullato…
DI CHE RICORSO SI TRATTA? Concorso per 250 Vigili del Fuoco. Parte il ricorso collettivo per l’ammissione alle prove fisiche. Negli scorsi giorni si sono svolte le prove preselettive relative al concorso per 250 Vigili del Fuoco che, tuttavia, hanno visto migliaia di partecipanti esclusi, pur avendo ottenuto risultati superiori alla sufficienza. Sulla base di quanto previsto nel Bando di concorso, infatti, sono ammessi all'espletamento delle prove fisiche  solo 5000 candidati, oltre gli eventuali pari merito con lo stesso punteggio dell’ultimo ammesso, creando – di fatto una soglia d’accesso illegittima che inficia l’intera prova concorsuale. Vi sono stati, infatti, alcuni…
Venerdì, 26 Maggio 2017 10:57

Diploma magistrale: arriva la data della Plenaria

Scritto da
Pubblicato in Lavoro
Da sempre gli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia hanno creduto, anche in tempi non sospetti e con la collaborazione delle associazioni “Adida” e “La Voce dei Giusti”, alla vicenda del titolo abilitante del diploma magistrale. Per primi i suddetti avvocati tramite un ricorso collettivo di circa 220 ricorrenti hanno ottenuto, mediante un parere della sezione consultiva del Consiglio di Stato, il riconoscimento del valore abilitante del titolo facendolo recepire, tramite un’azione sinergica caldeggiata dal mondo associativo su citato, in un decreto ministeriale che ha disposto il trasferimento di tutti i diplomati magistrali dalla III alla II fascia delle graduatorie…
Pagina 1 di 3

Visite oggi 270

Visite Globali 2155618